Isole Vergini - British Virgin Island

Le BVI: cosa l’ha reso il paradiso che è oggi

Prima dell’arrivo di Cristoforo Colombo e della colonizzazione spagnola, l’isola era stata abitata da indiani di varie tribù. Le tradizioni locali erano particolarmente cruente, come il cannibalismo e altre usanze atipiche.

Gli spagnoli usarono le isole in particolare per le miniere di rame di Virgin Gorda, di cui ancora oggi rimangono le tracce con il Little Fork National Park, la Copper Mine e l’iconico The Baths National Park. Con la perdita di potere della Spagna, altre potenze s’insediarono sulle isole e quindi sono presenti anche tracce olandesi su Tortola.

Nel 1672 gli inglesi cacciarono definitivamente gli altri colonialisti, immettendo sulle BVI la canna da zucchero e la schiavitù, segni distintivi del colonialismo inglese. Fino al 1803, anno di abolizione della schiavitù (evento celebrato in estate sulle isole con il Summer Fest), le Isole Vergini furono prosperose e con un’economia basata sull’agricoltura. È degno di nota come per i primi decenni di colonialismo inglese gli agricoltori si siano dati alla pirateria al contrabbando. Da qui nascondo le tante storie di pirati, con l’isolotto di Jost Van Dyke che era diventato un approdo sicuro proprio per le bande piratesche.

Dagli anni Sessanta, con l’arrivo di Laurence Rockefeller nella sua villa a Little Dix Bay, le Isole Vergini Britanniche cominciarono il loro processo di trasformazione nella meta turistica e atollo esotico per amanti di yacht, surf e vela che conosciamo oggi.

Consigli

Quando andare?

Se siete già con le valigie in mano, c’è solo da capire quale periodo scegliere: sicuramente da Dicembre a Maggio il clima è quello più godibile, secco e non afoso, con massime di 25-26 gradi al giorno e minime di 20 la notte.

L’estate offre un caldo più afoso e con picchi di temperatura più alti, ma essendoci la presenza degli Alisei, è abbastanza sicuro che non mancherà almeno un po’ di venticello a rinfrescare l’aria.

Perché proprio le Isole Vergini ?

Uno dei motivi per scegliere proprio le BVI piuttosto che mete esotiche più “blasonate” come Maldive, Costa Rica e Cuba, è sicuramente l’incredibile presenza di siti per appassionati di snorkeling, che potranno letteralmente impazzire di euforia durante una vacanza nelle Isole.

Ma le isole sono anche ricche di eventi di altro genere. Oltre alla già citata Summer Fest, che somiglia a un carnevale locale, c’è la famosa Annual Spring Regata di Road Town in primavera, dedicata ai velisti e poi le HiHo, altro evento molto famoso per chi è amante del surf.

Agosto è un altro periodo pieno di eventi, con l’Emancipation Festival, per festeggiare la liberazione degli schiavi, che similarmente al Festival Musicale delle BVI in Maggio, offre giorni e giorni di danze, musica, occasioni uniche e folklore locale imperdibile. Incredibile anche il Natale e il Capodanno su Jost Van Dyke, al Foxy’s, con rum e prelibatezze da gustare per festeggiare l’entrata del nuovo anno. Solitamente molti di questi eventi sono meta preferita di amanti della navigazione in yacht e celebrità, le quali si scatenano godendosi le esperienze irripetibili offerte dal posto.

Hotel

hotel

richiedi info

Cosa Cerchi ? Viaggio di Nozze, Viaggio su misura, Vilaggio.. Richiedi un preventivo

contattaci